google-site-verification=ejjT8BYngdYgzeJXP5Wk43BEcN50e0v-j2tLNytSj3s End Google Tag Manager -->
Sneakers

instagram
facebook
tiktok
youtube
Sneakers
backgrounderaser_20240118_094838925
1

 10%di sconto sul tuo primo acquisto

CLICCA QUI! Scegliamo insieme la calzatura più adatta alle tue esigenze!

Calzature comode per il tempo libero

RAPPORTO QUALITA'PREZZO  imbattibile sul nostro assortimento !

SPEDIZIONI VELOCI

Spediamo il tuo ordine nel minor tempo possibile, in modo che tu riceva la merce subito 

PAGAMENTI SICURI

Con carta di credito tramite Paypal !

 

 

Il blog di Cesare Calzature

 

Migliora con noi la qualità della tua vita!

 

 

Guida all'acquisto:

Servizio Clienti:

Azienda:

ERRATE POSIZIONI ALLA GUIDA

17-07-2023 10:28

Laura Grossi

POSTURA,

ERRATE POSIZIONI ALLA GUIDA

Anche senza svolgere la professione di autisti, la maggior parte delle persone passa molte ore alla guida dell'automobile e spesso assumere errati att

Anche senza svolgere la professione di autisti, la maggior parte delle persone passa molte ore alla guida dell'automobile e spesso assumere errati atteggiamenti posturali.

 

Complici anche gli schienali dei sedili, che non sempre sono ergonomici.

 

Sarebbe buona norma adattare la seduta dell'auto in base alla propria conformazione anatomica, regolando il sedile, lo schienale, i braccioli, il poggiatesta e anche lo specchietto

retrovisore e quello esterno.

 

 

Il traffico e la vita frenetica di oggi

 

Le stime purtroppo parlano chiaro e sono allarmanti, i dati ufficiali riportano una media eccessiva per le persone in auto.

 

Lavoro, spesa, figli, acquisti, trascorriamo al volante una quantità assurda di tempo.

 

Durante la vita una persona passa circa 4 anni in auto, questo è un fenomeno in crescita e molto preoccupante soprattutto perché le ricerche mettono in evidenza l’assoluto disinteresse di molti a prendersi cura della propria postura.
 

Vita frenetica e stress non fanno altro che gravare ancora di più sullo stile di vita, ecco dunque la comparsa di fastidi di vario tipo, soprattutto relativamente alla schiena, alle gambe e al collo.

 

Devi impostare una seduta corretta ogni giorno e ogni qual volta qualcuno utilizza la tua auto, seleziona bene la posizione del sedile e di tutti quegli elementi che vanno a compromettere la tua sicurezza e la tua stabilità.

 

Una posizione di guida corretta è importante non solo per la prevenzione di alcune patologie legate all’apparato muscolo scheletrico, ma anche per un fattore di sicurezza al volante.

 

 

Regole per alleviare sintomi e fastidi da una postura scorretta in auto

 

Guidare per molti è una necessità, non solo quando si affronta un viaggio di piacere, ma spesso anche per lavoro o perché si ha l’esigenza di macinare chilometri.

A tutti capita di dover affrontare più o meno spesso un lungo percorso, la regola però vuole che non si possa guidare per più di due ore prima di iniziare ad accusare dolori e stanchezza.

 

 

Cosa vuol dire?

 

Va bene dover fare un viaggio lungo in auto, ma è anche doveroso prendere delle pause, seppure di cinque minuti, l’importante è fare una breve sosta, sgranchirsi le gambe e dare nuovamente tono ai muscoli.

Queste piccole pause permettono inoltre alla mente di rilassarsi e sono ottimali per restare sempre vigili e attenti lungo il percorso.


Un altro elemento importante, quando ti siedi in auto, è assumere una postura corretta per evitare il mal di schiena.

Alla guida ognuno tende a sistemarsi nel modo più conveniente, che tuttavia non è la soluzione migliore da un punto di vista strutturale.

 

Braccia e gambe non devono essere troppo distese, altrimenti gli arti tendono ad affaticarsi, i muscoli non devono essere tesi.

La posizione ideale è con ginocchia e gomiti flessi, questo vuol dire che bisogna posizionare lo schienale nel modo più corretto in base alla propria altezza.
 

Una cattiva abitudine da abolire è non guidare con entrambe le mani. 

Quando si guida da tanti anni, si tende a tenere il volante con una mano sola, invece la posizione corretta è molto importante perché permette di non avvertire fatica e non sollecitare la zona delle braccia.

Se il volante è regolato male può sollecitare le articolazioni, questo si ripercuote sulla schiena e sulla cervicale.


A tal proposito è fondamentale includere anche il posizionamento degli specchietti, questi non sono ornamentali, ma hanno il primissimo scopo di consentire un’ampia veduta di tutta la zona circostante ed evitare quindi di doversi girare con il tronco o con il collo.
Da evitare assolutamente invece i braccioli se non sono posizionati perfettamente. 

 

Molte auto sono dotate di questi supporti che favoriscono la possibilità di guidare con un solo braccio, tenendo l’altro poggiato sul comodo bracciolo. 

Benché la posizione sembri molto comoda è in realtà dannosa per lo scheletro e anche pericolosa, soprattutto se il bracciolo è posizionato male, ad esempio troppo basso o troppo avanti.
 

Per chi soffre di nervo sciatico la questione pedali è molto problematica.
L’ernia del disco e le sofferenze che causa vengono alimentate da una guida scorretta. 

Questo dipende assolutamente dalla posizione delle gambe quando si è seduti in auto e in particolare dall’articolazione del ginocchio.

Bisogna variare la distanza e posizionare il sedile nel modo più opportuno per la propria schiena.

 

Per evitare di lavorare molto con la frizione o comunque con i pedali, soprattutto quando si effettuano lunghi viaggi, è possibile adoperare il regolatore di velocità. 

Un dispositivo che regola manualmente e automaticamente i km orari, consentendoti di spostare il piede dai pedali e riposare le gambe.

 

Ovviamente non tutte le auto sono dotate di questo sistema e soprattutto non è possibile adoperarlo in città, in questo caso se si sono manifestate patologie già gravose per la schiena e per le gambe, è bene ricorrere al cambio automatico, quantomeno per rallentare la pressione dello scheletro dovuta allo sfruttamento della frizione.

 

Qual’è la posizione corretta per sedersi in auto prima di partire?

 

Quando siamo in ottima forma tendiamo a non curarci minimamente della modalità con cui entrare e sederci in auto.
Sicuramente anche tu pensi che, a meno che non si abbia una protesi all’anca, non è doveroso prendersi cura della posizione seduta.
Per sedersi correttamente e facilitare la seduta è consigliabile accomodarsi sul sedile con le gambe fuori dall’abitacolo, entrare poi con una gamba e poi con l’altra.

 

Non bisognerebbe gettarsi di corsa per fare in fretta, uscire di scatto o muoversi una volta seduti, infatti un grosso errore è quello di poggiare tutto il peso su una gamba, curvare la schiena di fianco in modo anomalo e infine lasciarsi andare di peso sul sedile.

 

Tutto questo, soprattutto se ripetuto giorno dopo giorno, crea problemi, anche molto seri alla schiena, alla cervicale e anche alle ginocchia.


Ricordati che se non sei obbligato ad utilizzare l’auto, ad esempio per piccoli spostamenti, prendi in considerazione la bicicletta, oppure un passeggiata a piedi, sono sempre un toccasana per la tua salute!
 

 

 

 

acquisti-sicuri-paypal

@2022 cesarecalzature di Laura Grossi Via Pasquale II n.22 info@cesarecalzature.it 00168 Roma p.iva IT12987321002

scarpe pantofole comode